Un garibaldino a palazzo Mezzabarba

Legare nuovamente l’Italia, da Torino prima capitale a Roma. Per celebrare i 160 anni dell’Unità del Paese, Assomilitari (associazione nazionale volontari e graduati corpi armati) sta compiendo un viaggio a cavallo lungo lo Stivale. Partiti il 24 da Torino arriveranno il 2 giugno in piazza Garibaldi a Roma, dove si trova il monumento all’eroe dei due mondi e ad Anita. Lungo il percorso saranno 10 le tappe che verranno effettuate, una oggi, martedì 25, è stata a Pavia. Accolto dal sindaco Fabrizio Fracassi, un garibaldino a cavallo, ha portato il tricolore sul ponte Coperto e poi davanti a palazzo Mezzabarba per consegnare al primo cittadino il messaggio di fine delle ostilità e inizio dell’unità d’Italia, oltre a un dipinto realizzato dall’artista Giuseppe Marinelli, raffigurante i Padri della Patria.

“Noi abbiamo consegnato loro il gagliardetto della città e con un libro fotografico dedicato alle bellezze storico-artistiche di Pavia (“Pavia, una città che ti entra nel cuore”, di Lorenzo Iorino) – ha detto il primo cittadino -. L’aspetto molto caratteristico è che stanno percorrendo la via Francigena a cavallo”.

Trenta i cavalieri sparsi lungo il percorso che avranno ognuno una sotto-tappa giornaliera. “Ad ogni tappa – hanno spiegato gli organizzatori – veniamo accolti con grande piacere, gli amministratori ci offrono ospitalità e sono felici di incontrarci. Ci fotografano, poi ci scambiamo immagini e video sui social”.

Seguici e lascia un like:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non perderti i prossimi servizi! Seguici su